19 febbraio 2009

E' giovedì grasso


Ma oggi è giovedì grasso!!!!
ed io sono appena tornata.....mi sa che sarà magrino!
Ci rifaremo sul venerdì o sabato grasso.....
tanto ormai è festa tutti i giorni o quasi, non c'è più il gusto di aspettare certi giorni speciali ed assaporarli ....
Domenica ho fatto, per la seconda volta, il pollo 'imbottigliato' (avevo provato la ricetta a Natale).
Il risultato anche questa volta, a detta dei commensali (io non mangio il pollo) buono, delicato, leggero, non stopposo, tenero....
Allora questo modo di cucinare il pollo è di origine estera, Europa dell'Est, dalle notizie che ho raccolto.
Io lo faccio così: (riassumendo le varie ricette raccolte)
dopo aver pulito il pollo, come si fa, lo metto a marinare per qualche ora ( a seconda del peso) con aglio, cipolla, salvia, rosmarino e vino bianco .
Una volta tolto dalla marinatura lo salo all'interno ed introduco un rametto di rosmarino, lo massaggio con miele e quindi lo faccio rotolare su un composto di sale grosso, rosmarino-salvia-timo tritati (odori a piacere)...
E qui arriva, tra parentesi, il bello.... prendo una lattina di birra da 0,5 la apro, ne verso una metà e in quella rimanente metto uno spicchio di aglio, rosmarino salvia etc....
e quindi introduco questa lattina, opportunamente foderata di carta alluminio, nel pollo...
Il tutto sistemato nel forno ed a seconda della grandezza fatto cuocere, così ...seduto..., dai 30 ai 50 minuti.
Domenica sera prima di infornare ho sistemato ai suoi ...piedi... delle patate tgliate a spicchi, salate con sale grosso(io sulle patate uso solo quello) e spruzzate di olio
Anita mi sta dicendo.......mamma stai mettendo la ricetta del pollo....
buonissimooooo
se Vi fidate!!!!!

2 commenti:

  1. Tesoro passa da me, c'è un premiom per te!
    ;-) Baci...

    RispondiElimina
  2. decisamente da provare questo pollo...un bacio:-)
    Annamaria

    RispondiElimina